Energia ad ogni passo

0
649

 

Avete mai riflettuto sul fatto che ogni vostro passo sia in grado di produrre energia? Un principio che è alla base di Veranu. Si tratta di una giovane startup che guarda ad un nuovo modo di concepire il pavimento. Nasce così una tecnologia che consente di generare energia elettrica pulita camminandoci sopra, utilizzando materiali plastici reperibili sul mercato e totalmente riciclabili. L’innovazione riguarda il modo di concepire il pavimento, non più visto come oggetto passivo ma come strumento attivo in grado di generare energia pulita, e i materiali utilizzati per la sua realizzazione, tra questi vi sarà il PET, il materiale plastico più diffuso e noto soprattutto per l’impiego nelle bottiglie di bevande.

L’idea ispiratrice è dunque quella che siano le nostre stesse azioni  a sviluppare un nuovo stile di vita sostenibile nel rispetto dell’ambiente, trasformando l’energia cinetica di chi  cammina in energia elettrica. Veranu da luglio 2016 è una S.r.l. costituita in Sardegna e può già fregiarsi di numerosi riconoscimenti, tra questi l’aver vinto la prima edizione della Startup Battle, la competition per startup promossa e organizzata da Clhub.

Il progetto nasce nel 2012 dalla tesi di laurea specialistica in Ingegneria elettronica di Alessio Calcagni, il CEO della nuova impresa. Tra le possibili applicazioni pratiche che il progetto Veranu potrebbe avere c’è anche il possibile impiego in zone pubbliche con un transito consistente di persone. Tra i casi in fase di studio la possibilità di impiegare la tecnologia all’ingresso del Colosseo. In un passaggio pedonale di 20 metri di lunghezza, si ipotizza un transito di 7 milioni di visitatori all’anno. Ottimizzando il flusso delle persone sulla passerella equipaggiata con Veranu e utilizzando un’illuminazione a strisce LED a basso consumo di potenza, il sistema è in grado di illuminare gli archi del colosseo durante la notte per un intero anno, con un risparmio di emissioni pari a 0.24 tonnellate di CO2 all’anno.

SHARE
Articolo precedenteRiciclo e ristrutturazione
Prossimo articoloIl progetto Cartacrusca
Luca Malgeri
Giornalista, laureato in Scienze Politiche, svolge da sempre la sua professione con grande passione, scrivendo e confrontandosi, nel corso degli anni, con tanti e diversificati argomenti. Ha iniziato con la telefonia mobile e l’information technology e poi ancora agriturismo, motori e settore casa. Negli ultimi anni si è occupato di tutto ciò che riguarda il mondo agricolo, guardando sia alla meccanizzazione, quindi trattori e macchinari, che all’enogastronomia, ai prodotti tipici, all’allevamento e al giardinaggio. Collaboratore con blog e testate online, è convinto che il futuro sia nel web e nelle potenzialità che questo offre.

LASCIA UN COMMENTO